I dipendenti del comune di Rosolini scendono in piazza.

I dipendenti del comune di Rosolini scendono in piazza.

11/09/2017 Off Di Maria Marzana

I dipendenti del comune di Rosolini oggi sono scesi in Piazza per chiedere il diritto alla retribuzione, che ormai da troppi mesi non viene garantito regolarmente. 

Le difficoltà degli enti locali sono oggettive e diffuse considerati i tagli che i governi, a livello regionale e nazionale, perpetrano da anni. Gli stessi numerosi atti presentati dal M5S per il ripristino delle risorse degli enti locali per garantire stipendi e servizi sono stati bocciati.

In questo contesto difficile l’inefficienza amministrativa produce ulteriori danni. Così da molto tempo nei comuni di Rosolini e Pachino si protrae una situazione di forte disagio per i dipendenti e di conseguenza per le loro famiglie. 

Nessuna soluzione organica e strutturale è stata programmata e messa in campo in questi comuni, come ad esempio un serio piano di eliminazione degli sprechi, internalizzando appalti e consulenze, utilizzando immobili pubblici anziché di privati.

Ho già fatto richiesta di accesso agli atti nei due comuni sulla spesa per tutti gli stipendi. Procederò ora con un’altra operazione di trasparenza per fare luce sugli sprechi dei comuni.

Invito tutti i cittadini a collaborare denunciando sprechi affinché i nostri sindaci amministrino la cosa pubblica come un buon padre di famiglia.