No al taglio dei servizi scolastici, sì alla garanzia di un livello essenziale

Le famiglie non sono di serie A e di serie B. Ecco perché è inaccettabile che i bambini di Pachino (SR) non possano essere più portati a scuola con il pulmino comunale perché “il costo è troppo elevato”. Il sindaco tagli gli sprechi, non può sopprimere un servizio essenziale: deve trovare altre soluzioni.

Anche in legge di bilancio, con il M5S mi batterò per costituire un fondo per i servizi scolastici a cui potranno attingere gli enti locali con difficoltà economiche, affinché vengano eliminate una volta per tutte le disparità e si garantiscano pari opportunità a bambini e famiglie di tutta Italia.

La Sicilia.it 29/11/2017

Newsletter
Top